Home Page di Isola di FondraFrazioni di Isola di FondraCenni Storici di Isola di FondraManifestazioni e Eventi a Isola di FondraNumeri Utili di Isola di Fondra
Carattere medio Carattere grande


 
Le fotografie in alta risoluzione di Isola di Fondra Le Fotografie di Isola di Fondra
Archivio Fotografico di Isola di Fondra
News Isola di Fondra Le News di Isola di Fondra
articoli e news di Isola di Fondra dai giornali locali
Itinerari escursioni a Isola di Fondra Trekking escursioni a Isola di Fondra
Reportages Alpi Orobie: tragitti, itinerari, escursioni sui sentieri di Isola di Fondra e dintorni
Libri su Isola di Fondra Trabuchello Bibliografia Isola di Fondra
Bibliografia realizzata dal Centro Studi Francesco Cleri e dal Centro Storico Culturale Valle Brembana
Sciare nel Comprensorio BremboskiBremboski
Sciare nel comprensorio sciistico Bremboski in alta Val Brembana - Foppolo - Carona - San Simone Il suo comprensorio è collegato, tramite le sciovie di Carona Carisole, rendendo disponibile una vasta ski area (ca. 30 Km) con piste di ogni difficoltà.
Il Borgo antico di Pusdosso Il Borgo di Pusdosso
Pusdosso, posta a 1038 metri di quota, è la frazione più alta del Comune di Isola di Fondra..
Reperti Archeologici Reperti Archeologici
I primi ritrovamenti a meta' gennaio durante i restauri della parrocchiale..
organi antichi della Valle Brembana
Organo Taramelli 1789...
Reperti Archeologici
Risale al V secolo affiorate anche tombe medioevali
I primi ritrovamenti a meta' gennaio durante i restauri della parrocchiale
Una necropoli altomedievale e una fortificazione civile di epoca tardo romana rappresentano il prezioso risultato di uno scavo archeologico recentemente effettuato presso la chiesa parrocchiale di Trabuchello, in comune di Isola di Fondra.Una scoperta che, nelle dichiarazioni degli studiosi, portera' un contributo fondamentale alla storia dell'Alta Valle Brembana, i cui ritrovamenti piu' antichi risalivano finora all'anno mille. E prossimamente tutta l'area coinvolta dallo scavo sara' dichiarata di interesse archeologico nazionale. Sono venuti alla luce, sulla navata centrale, sei tombe di periodo alto  medievale. Le tombe piu' antiche sono disposte parallelamente all'asse dell'antica chiesa, con direzione nord/ ovest. Presentano una forma cosidetta antropoide, con restringimento in corrispondenza della testa e degli arti inferiori, tipologia di sepoltura diffusa in Italia settentrionale a partire dal VI secolo dopo Cristo. Gli scheletri sono racchiusi in tombe di pietra locale, disposte lateralmente e come copertura.
Delle sei tombe, una molto piu' piccola, conserva le ossa di un bambino. Altri tre scheletri, in cassa lignea, sono stati rinvenuti in posizione diversa dai precedenti. Si suppone che risalgano al XVII secolo come peraltro dello stesso periodo e' la cripta, in funzione di ossario, venuta alla luce ai piedi del presbiterio. Ma la scoperta piu' importante e' relativa  a una struttura muraria, di epoca precedente, collocabile tra il tardoantico e l'alto medioevo e posta al centro della chiesa. La scoperta presuppone la presenza di un insediamento civile, forse una torre di guardia a forma rettangolare o comunque una postazione di difesa della zona, collegata presumibilmente allo sfruttamento delle miniere di ferro e rame gia' note in epoca romana. A supportare tale tesi sarebbe anche la posizione della fortificazione e ora della chiesa, situata su un colle in posizione strategica di controllo della valle. Si tratta della prima scoperta di questo genere segnalata in Alta Valle Brembana. Non siamo di fronte a reperti isolati, ma a una struttura complessa che assume un interesse sicuramente nazionale.