Home Page di MezzoldoFrazioni di MezzoldoCenni Storici di MezzoldoManifestazioni e Eventi a MezzoldoNumeri Utili di Mezzoldo
Carattere medio Carattere grande


 
Le fotografie in alta risoluzione di Mezzoldo Le Fotografie di Mezzoldo
Archivio Fotografico di Mezzoldo
News Mezzoldo Le News di Mezzoldo
articoli e news di Mezzoldo dai giornali locali
Itinerari trekking escursioni a Mezzoldo Trekking escursioni a Mezzoldo
Reportages montagna, tragitti, itinerari, escursioni sui sentieri di Mezzoldo
Sci-Alpinismo a Mezzoldo Scialpinismo Mezzoldo
Reportages Alpi Orobie in scialpinistica a Mezzoldo e dintorni
Libri su Mezzoldo Bibliografia Mezzoldo
Bibliografia realizzata dal Centro Studi Francesco Cleri e dal Centro Storico Culturale Valle Brembana
Gli Alpini di MezzoldoAlpini di Mezzoldo
Nel 1925 si costituì il Gruppo Alpini Alta Valle Brembana al quale con entusiasmo si iscrissero anche gli Alpini di Mezzoldo..
Attività Sportive a MezzoldoAttività Sportive a Mezzoldo
Per quasi tutto l'anno e' possibile percorrere in Mountain Bike i larghi sentieri che attraversano i nostri boschi..
Itinerario per il Passo S. Simone - Monte CavalloItinerario per il Passo S. Simone - Monte Cavallo
A sud del caratteristico intaglio del Passo di San Simone si alza la piramide del Monte Cavallo, montagna abbastanza frequentata e collegata per accidentata cresta, al Monte Pegherolo..
Rifugio San Marco 2000Rifugio San Marco 2000
Il Passo San Marco, è il valico automobilistico tra la Val Brembana (Bergamo) e la Valtellina (Sondrio)..
Rifugio Madonna delle NeviRifugio Madonna delle Nevi
Rifugio Madonna delle Nevi (ponte dell’acqua Mezzoldo) Posti letto 120..
Alluvione 1987 a MezzoldoIl Mattino dopo il Diluvio
Racconto sull'Alluvione a Mezzoldo del 1987. Continuava a piovere, pareva che le divinità del cielo buttassero giù l’acqua dalle nuvole con dei secchi. E magari si fossero viste le nuvole! Il cielo era coperto da una spessa coperta di lana grigia, tutta tremendamente cupa. Nessuno avrebbe detto che ci trovavamo nel cuore dell’estate, in pieno luglio...
Comune di Mezzoldo - Manifestazioni 2017






REPORTAGES MANIFESTAZIONI ED EVENTI A MEZZOLDO 2017

Con l’arrivo delle feste le persone sono più predisposte al dialogo, agli incontri, al divertimento. Con il Natale ed ancora prima con la festa di Santa Lucia ci si prepara ad accogliere l’arrivo del “Nuovo Sole”, che è l’inizio del nuovo anno. Anche a Mezzoldo, oltre ad abbellire l’interno delle case per le feste, si porta il bello anche all’esterno e sotto i portici e negli angoli caratteristici si realizzano addobbi natalizi. Le immagini che qui vi proponiamo possono avere vari significati e suscitare emozioni diverse ; esse sono soprattutto rappresentazioni legate alle nostre tradizioni, alla religione e ad aspetti di vita semplici ma sinceri, inserite in un contesto storico. La slitta è un elemento gioioso perché serve a trasportare la legna che ci riscalderà durante il lungo inverno; è un’immagine positiva allietata da vari personaggi allegri e giovani che si divertono. Anche gli alberi collocati sul muretto di “Cà Berer”, i nostri pini locali, vere “cattedrali naturali”, con il loro verde splendente, riflettono un’immagine positiva di speranza. C’è poi un gruppo di amici che si incontrano e fanno festa, una famiglia che si riunisce in occasione del Natale e si racconta........


Il progetto è nato grazie alla collaborazione con il Cai – spiega Ermanna Vezzoli dell’Unicef Bergamo –. La montagna diventa per i ragazzi scuola di vita, non solo perché aiuta ad apprezzare la bellezza, ma perché insegna quanto sia fondamentale il rispetto per la natura. Andare in montagna porta in sé anche un valore più prezioso: puntare alla vetta è come inseguire il sogno della propria vita. Ce l’abbiamo davanti, ma per raggiungerlo dobbiamo impegnarci e faticare, con responsabilità e coraggio. Bambini presenti: oltre 600, più le maestre. Volontari coinvolti del CAI Piazza, Soccorso Alpino, Scuola Orobica, Volontari del Soccorso di San Giovanni Bianco, Volontari dell'Ambulanza di Brembilla, Alpini dell'Alta Valle Brembana, amici e simpatizzanti.......


Tra i monti del Passo San Marco, si è festeggiato così il 50° anniversario della costruzione della strada e il 40° del completamento della Transorobica che collega le province di Bergamo e Sondrio. All’Omino del Passo posata una lapide ricordo e al Rifugio San Marco si è tenuto un convegno dal titolo «Passo San Marco tra passato e futuro: dalla Priula alla Transorobica, importanti collegamenti tra la Val Brembana e la Valtellina. A introdurre gli interventi dei relatori i sindaci Domenico Rossi di Mezzoldo, Mauro Egman di Averara e Antonella Furlini di Albaredo del San Marco, organizzatori dell’evento. «Questa strada – hanno affermato unanimi – è una conquista che ereditiamo. È il futuro il grande interrogativo. Come valorizzare la Transorobica? Come favorire un suo sviluppo? Albano Marcarini, architetto, giornalista e scrittore, ribadisce che «non è un passaggio normale, ma un percorso che deve raccontare la storia e le storie: quella dei montanari, del paesaggio, del cibo che nasce in queste terre». Aree di sosta attrezzate, tavole di orientamento paesaggistico, opere d’arte lungo il percorso; e ancora la sistemazione dei vecchi muri di cemento. Queste le idee migliori per il futuro, ma a pesare, oggi, sono soprattutto le difficoltà legate al periodo di apertura della strada, per cui si aspetta il passaggio della gestione dalla Provincia all’Anas. «Aspettiamo una risposta da Roma da sei mesi – spiega Alessandro Sorte, assessore regionale a Infrastrutture e Mobilità – nel frattempo stiamo facendo il possibile per garantire un futuro migliore a questa strada.......


Cantine aperte per le degustazioni Continua oggi Mezzoldo in cantina, un’occasione per visitare le antiche e caratteristiche cantine del paese e delle sue contrade con degustazioni di prodotti tipici e vini di qualità. Ad allietare il percorso gastronomico composto da 11 tappe, al via dalle 14 alle 19 di oggi, bancarelle, musica, animazione per bambini e artisti di strada itineranti. Ieri pomeriggio, poi, al punto informazioni del paese (ex scuole elementari) si è svolta l’inaugurazione della mostra fotografica «Varanasi visione alternativa della città più sacra dell’India» e della mostra che ricorda la costruzione della strada Mezzoldo - Passo San Marco, in occasione del 50° anniversario che si compie proprio quest’anno. La mostra presenta in anteprima una serie di pannelli fotografici in vista della cerimonia organizzata dai Comuni di Mezzoldo, Averara e Albaredo che si terrà sabato 17 settembre, quando all’Omino del Passo verrà posata una lapide ricordo e al Rifugio San Marco si terrà un convegno dal titolo «Passo San Marco tra passato e futuro: dalla Priula alla Transorobica, importanti collegamenti tra la Val Brembana e la Valtellina.........


Le antiche cantine di Mezzoldo sono state aperte ieri per offrire al pubblico formaggi, salumi, vini e prodotti locali. «Mezzoldo in cantina» è, infatti, il titolo della kermesse all’insegna del cibo genuino e dei prodotti enogastronomici della Val Brembana, ma anche un momento di aggregazione, con musica, bancarelle, arti e mestieri. Organizzata dall’Unione sportiva, la sagra e' iniziata alle 16.00 con la degustazione di vini e prodotti tipici in 11 zone del paese. Sono stati realizzati punti ristoro lungo un tragitto nella parte antica del paese e a Sparavera, ai partecipanti e' stata consegnata una cartina che indica il percorso da seguire e come raggiungere gli 11 punti ristoro nelle cantine, vicino ad antiche fontane e edifici storici. Assaggi di formaggi, salumi, torte salate e prodotti tipici, oltre a degustare qualità di vino, partendo dalla Dogana veneta e proseguendo per l’edificio che ospitava la latteria sociale e raggiungendo il municipio, l’osteria e il forno Nando, l’edificio «La Misa» e l’antica trattoria Colomba. Si troverà poi ristoro sotto i portici e vicino la fontana di «Ca’ Berèr», nell’edificio che ospitava l’osteria Posta, nella «Ca’ dè Misècc» e nella località «Ca’ brusade»........


Inaugurato oggi il nuovo Rifugio Marco Balicco, in località Azzaredo di Mezzoldo, voluto e di proprietà dell’Ersaf (Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste) della Regione Lombardia che lo ha ricavato ristrutturando una vecchia casera, sarà gestito dal Cai dell’alta Valle Brembana. In una posizione assolutamente strategica lungo il percorso che attraversa le nostre montagne. Il rifugio intitolato all’ex sindaco id Mezzoldo Marco Balicco, posto a 1.950 metri di quota, in territorio di Mezzoldo, servirà quindi come tappa intermedia importante, nel pieno della foresta regionale Azzaredo-Casù, poco a valle del monte Azzaredo. Il nuovo rifugio è stato realizzato nei pressi del bivacco Zamboni, sempre di proprietà regionale. Bivacco che dispone di 6-8 posti letto.........


Il CAI Alta Valle Brembana e l'ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi) ha organizzato a Madonna delle Nevi, Un Formaggio due valli, il Bitto Storico, itinerario in Valterzera, in Costa Piana, alla Baita Siltri e dall'Alfio all'Alpe Cavizzola (1800 m) dove e' stata illustrata la gestione dell'alpeggio, con assaggi del formaggio bitto, della mascherpa e dei formaggi di capra. Per finirre una volta rientrati a Madonna delle Nevi, il pranzo a base di prodotti locali. Gran bella giornata in compagnia di amanti dei formaggi nostrani.......


La montagna diventa per i ragazzi scuola di vita, non solo perché aiuta ad apprezzare la bellezza, ma perché insegna quanto sia fondamentale il rispetto per la natura. Andare in montagna porta in sé anche un valore più prezioso: puntare alla vetta è come inseguire il sogno della propria vita. Ce l’abbiamo davanti, ma per raggiungerlo dobbiamo impegnarci e faticare, con responsabilità e coraggio. la giornata con UNICEF è stata organizzata dalla sezione CAI Piazza Brembana - Alta Valle Brembana; hanno collaborato anche per il CAI la Scuola Orobica di Alpinismo, il Soccorso Alpino, la sottosezione di Zogno e la sezione di Bergamo con la commissione TAM (Tutela Ambiente Montano)......


La pazza estate 2014 consente paradossalmente di poter scoprire con più calma e tempo le moltissime manifestazioni che costellano la nostra valle, senza infatti spostarsi troppo e rimanendo nel nostro territorio possiamo assaporare al meglio il gusto di eventi che ci riportano al lato più vero delle nostre montagne. Mezzoldo in Cantina ha questo spirito di riscoperta, una riscoperta innanzitutto di quegli angoli nascosti e spesso bistrattati delle nostre case come le cantine, le quali però conservavano (e a volte anche oggi conservano) una importanza assolutamente primaria per la conduzione della casa e della vita dei nostri nonni e genitori (e spesso anche di noi stessi)........


La Chiesa del Rifugio, dedicata alla Madonna delle Nevi, sorge nel XIX secolo per volontà della Comunità di Mezzoldo, a servizio della gente della contrada Riva. La Chiesa è a disposizione degli ospiti del Rifugio per momenti di preghiera personale o di gruppo: vi si celebra regolarmente l'Eucaristia, alla quale invita il suono allegro del piccolo concerto di campane. La Chiesa custodisce interessanti opere d'arte di Vittorio Manini, Giuseppe Guerinoni (detto Guerinù), Claudio Nani, Cosetta Arzuffi, Floriano Bodini. Sulla sommità del campanile svetta l'effige della Beata Vergine Maria, realizzata dallo scultore Alessandro Verdi............


Grande successo in alta Val Brembana per “Mezzoldo in cantina”, la kermesse all’insegna del cibo genuino e dei prodotti enogastronomici bergamaschi. Centinaia di persone hanno partecipato alla degustazione di vini in undici zone del paese. Sono stati realizzati punti ristoro lungo un tragitto nella parte antica del paese e a Sparavera, ai partecipanti e' stata consegnata una cartina che indica il percorso da seguire e come raggiungere gli undici punti ristoro nelle cantine, vicino ad antiche fontane e edifici storici. Assaggi di formaggi, salumi, torte salate e prodotti tipici, oltre a degustare qualità di vino, partendo dalla Dogana veneta e proseguendo per l’edificio che ospitava la latteria sociale e raggiungendo il municipio, l’osteria e il forno Nando, l’edificio «La Misa» e l’antica trattoria Colomba...........


Ritrovo ore 09,30 incontro alla Cantoniera di San Marco con i ragazzi che sono arrivati dalla Valtellina e salita al Passo San Marco a piedi; ore 10,30 cerimonia di benvenuto al Passo San Marco. Dopo la cerimonia discesa a piedi dal Passo San Marco alla Cà San Marco, per seguire due itinerari studiati a secondo dell’età. I ragazzi più grandi dalla quinta elementare in su percorreranno tutta la strada Priula fino al rifugio Madonna Delle Nevi... Bandiere presenti: Unicef – Provincia di Bergamo – Provincia di Sondrio – Comune di Mezzoldo – C.A.I. Alta Valle Brembana C.A.I. Morbegno.........


E' tradizione che a metà Quaresima vengano suonati, Valli Alpine, vari strumenti per scacciare l'inverno e dare il benvenuto alla Primavera, che rappresenta una rinascita della vita. Sono anni ormai che a Mezzoldo l'amico Mario Salvini, con i suoi sostenitori si sta dando da fare per rievocare un'antica tradizione molto sentita in paese: "Suonare i Ciocc". I "Ciocc" sono dei campanacci che emettono suono cupo ma, se vengono suonati in gruppi di 20/ 40 persone, seguendo il ritmo cadenzato e uniforme diffondono un suono forte, piacevole, di tipo celtico........


Mezzoldo le antiche cantine si sono aperte dalle 16.00 a mezzanotte per offrire al pubblico i prodotti della Val Brambana, dai formaggi ai salumi, ai vini. L’occasione è Mezzoldo in cantina, la terza edizione, l’iniziativa all’insegna del cibo genuino e dei prodotti enogastronomici della Val Brembana ma anche un momento di aggregazione, con musica, bancarelle, arti e mestieri. Manifestazione oganizzata impeccabilmente dall’Unione sportiva, con la collaborazione di commercianti e ristoratori di Mezzoldo. Punti ristoro lungo un tragitto nella parte antica del paese partendo dal municipio, all'osteria e il forno Nando, l’edificio La Misa e l’antica trattoria Colomba agli antichi portici....


Giornata di Festa della Montagna organizzata dal CAI Alta Valle Brembana e i Volontari Soccorso San Giovanni Bianco. Alle ore 11.00 si e' svolta la S.Messa e a mezzogiorno il pranzo a base di prodotti tipici offerto dall'ERSAF. Il Bivacco Zamboni si trova a 1995 m s.l.m. percorrendo il sentiero Azzaredo-Casù ed è raggiungibile dalla località Madonna delle Nevi mt 1350 dopo un escursione a piedi di circa un’ ora e mezza......


Alza Bandiera, deposizione corona d’alloro al monumento ai Caduti - Onori e brevi allocuzioni di rito. Celebrazione della Santa Messa in Piazza e Giuramento Atleti....


Sono scesi in gara alcuni dei più forti specialisti della disciplina e si è corso a Mezzoldo, in alta Valle Brembana, con l'organizzazione impeccabile del locale gruppo alpini guidato da Santo Salvini e con il supporto tecnico della Fidal e dei tecnici nazionali Raimondo Balicco e Domenico Salvi, che sono due garanzie. Erano in corsa gli alpini in armi e ha largamente primeggiato Alex Baldaccini, brembano in forza al Centro sportivo Esercito di Courmayeur.....


Nel borgo di antico di Mezzoldo (900 m s.l.m.), un percorso tra musica, bancarelle, arti e mestieri, assaggi di vini e prodotti tipici e la storia delle antiche dimore di Mezzoldo. La manifestazione e’ al secondo anno ed e’ organizzata dall’Unione sportiva con la collaborazione di commercianti e ristoratori di Mezzoldo, sono stati realizzati dei punti ristoro lungo un tragitto nella parte antica del paese: ai partecipanti è stata consegnata una cartina indicato il percorso da seguire.....