Home Page di OrnicaFrazioni di OrnicaCenni Storici di OrnicaManifestazioni e Eventi a OrnicaNumeri Utili di Ornica
Carattere medio Carattere grande


 
News Ornica Le News di Ornica
articoli e news di Ornica dai giornali locali
Itinerari trekking escursioni a Ornica Trekking escursioni a Ornica
Reportages montagna, tragitti, itinerari, escursioni sui sentieri di Ornica
Sci-Alpinismo a Ornica Scialpinismo Ornica
Reportages Alpi Orobie in scialpinistica a Ornica.. Pizzo Tre Signori, Val d'Inferno, Benigni, Salmurano, Valletto
Libri su Ornica Bibliografia Ornica
Bibliografia realizzata dal Centro Studi Francesco Cleri e dal Centro Storico Culturale Valle Brembana
Storie Antiche popolari di OrnicaStorie Antiche popolari di Ornica
La leggenda della Val d’Inferno; La Baita del Diavolo...
Ornica e il suo AmbienteOrnica e il suo Ambiente
Nemmeno Ornica sfuggiva alla regola comune alle località di montagna per la quale tutto ciò che serviva alle persone veniva prodotto in casa....
Gli Alpini di OrnicaAlpini di Ornica
dopo il primo conflitto mondiale, dapprima iscritti al Gruppo di S. Giovanni Bianco, si costituirono in Gruppo autonomo il 29 novembre 1925, divenendo per lungo tempo uno dei più numerosi della bergamasca.
Gruppo Pescatori OrnicaGruppo Pescatori Ornica
nel lontano 1937, la gestione delle acque era curata dalla Ditta Lobati: Lobati Antonio - Lobati Pietro - Lobati Gaetano; che avevano in affitto il fiume dalla località Stabina sino in Val d'Inferno ed al Valletto.
La Madonna del FrassinoLa Madonna del Frassino
Il santuario della Madonna del Frassino ricorda l’evento prodigioso di cui fu protagonista un uomo del posto, incappato in una squadra di briganti...
Itinerario per il Pizzo 3 SignoriItinerario per il Pizzo 3 Signori
Il Pizzo dei Tre Signori una splendida montagna delle Alpi Orobie: sorge quasi isolato all'estremita' nord occidentale della provincia di Bergamo e costituisce punto di incontro di tre provincie lombarde...
Itinerario al Rifugio BenigniItinerario al Rifugio Benigni
e' stato inaugurato nell'estate del 1984 dalla sottosezione del C.A.I. dell'Alta Val Brembana, in un luogo panoramico e nelle immediate vicinanze del Lago Piazzotti ( 2.224 m).
Eventi e manifestazioni a Ornica - Alta Valle Brembana
Antichi mestieri, quello del fabbro, del casaro, del falegname e del filatore di lana. E poi i sapori di oggi e di una volta, polenta e latte, la taragna, formaggi e salumi. Con il contorno della tradizionale musica folk degli Aleghèr di Dossena. A Ornica, domenica scorsa, è andata in onda la manifestazione nel borgo organizzata dalla cooperativa «Donne di montagna» e dall’Ecomuseo di Ornica. Una festa dal sapore antico, con gli artigiani all’opera per ricordare come poteva essere una volta l’atmosfera del paese.........


Si e' svolta la 4^ edizione del Presepe Vivente di Ornica. Le strade del centro storico e le porte delle case si sono aperte nella loro bellezza, allestite a presepio vivente in un percorso suggestivo nella tradizione popolare con i figuranti... gli stessi abitanti di Ornica. L'antico borgo si è trasformato in un paesaggio da favola con la ricostruzione delle botteghe degli artigiani, nelle quali vengono curati anche i piu' piccoli dettagli per far rivivere le tipiche attivita' che da sempre hanno caratterizzato la vita in questi paesi dell'alta Valle Brembana. C'e' il lavatoio, le cantine, il laboratorio per la tessitura della lana. Le botteghe ospitano il ciabattino, il fornaio, il fabbro, il falegname......


Antichi mestieri, quello del fabbro, del casaro, del falegname e del filatore di lana. E poi i sapori di oggi e di una volta, polenta e latte, la taragna, formaggi e salumi. Con il contorno della tradizionale musica folk degli Aleghèr di Dossena. A Ornica, domenica scorsa, è andata in onda la manifestazione nel borgo organizzata dalla cooperativa «Donne di montagna» e dall’Ecomuseo di Ornica. Una festa dal sapore antico, con gli artigiani all’opera per ricordare come poteva essere una volta l’atmosfera del paese......


Antichi mestieri, quello del fabbro, del casaro, del falegname e del filatore di lana. E poi i sapori di oggi e di una volta, polenta e latte la taragna, formaggi e salumi. Con il contorno della tradizionale musica folk degli Aleghèr di Dossena. A Ornica, domenica scorsa è andata in onda la Polenta nel borgo organizzata dalla cooperativa Donne di montagna e dall’Ecomuseo di Ornica. Una festa dal sapore antico, con la polenta cucinata nella piccola piazzetta tra le vie del borgo vecchio. E poi gli artigiani all’opera per ricordare come poteva essere una volta l’atmosfera del paese...


Questo libro intende essere la naturale continuazione di quello edito dal Comune nel 1999 che proponeva una veloce trattazione della storia civile e religiosa del paese dei suoi aspetti piu' significativi, con l'aggiunta di una sezione dedicata alle tradizioni e al contesto ambientale. A distanza di un quindicennio da quella edizione e nel contesto di nuobe iniziative che hanno nel frattempo interessato il paese prima di tutte la nascita dell'Eco-Museo Centro Storico borgo rurale è parso opportuno produrre una nuova monografia che approfondisse alcuni aspetti storici del recente passato e contemporaneamente offrisse una visione d'assieme dei caratteri storici-artistici, strutturali e naturalistici tipici di Ornica che potesse fare da supporto allo sforzo innovativo in atto da alcuni anni.


Come ogni anno ad Ornica è andata in scena la gara del boscaiolo, giunta ben alla 30 esima edizione. Quaranta i partecipanti che si sono sfidati a colpi di accetta. Tantissimi i curiosi e i tiristi che hanno assistito alla competizione al campo sportivo di Ornica. L’appuntamento, ormai tappa imprescindibile dell’estate in Alta Valle Brembana, è stato organizzato dal gruppo alpini e da numerosi volontari, guidati da Luciano e Hans Quarteroni, in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Sei le prove: taglio con la scure taglio con la motosega, taglio col bicchiere, gara di taglio col segone, trasporto di legna con la carriola.... Gara della scure: 1) Francesco Gamba Dossena - 2) Flavio Balicco Mezzoldo - 3) Damiano Milesi Ornica - 3) Frank Lobati Ornica


Per tutto il giorno, nel borgo di Ornica, si e' assitito ai laboratori artigianali del territorio della Valle Brembana, con persone esperte nella lavorazione del legno, del ferro e del rame, della pittura. La giornata e' stata allietata dalla musica tradizionale degli “Alegher”. Manifestazione organizzata dalle Donne di Montagna, dall'Eco-Museo e Comune di Ornica. In questa bella giornata di sole buona l'affluenza di visitatori nel piccolo comune dell'alta Valle Brembana, dove alle 12.30 si e' potuto gustare l'ottima cucina con pranzo itinerante nel borgo............


Nella piazza del borgo, si e' assistito alla tosatura delle pecore e quindi alla cardatura e alla filatura della lana, per riscoprire gli antichi mestieri riproposti dagli anziani. Nel pmeriggio si è svolta l'attività didattica per i bambini. Cena itiinerante nell’antico Borgo di Ornica. La serata è stta allietata dal Gruppo folcloristico "I ALEGHER" di Dossena.........


Ornica e l’Alta Valle Brembana hanno vissuto domenica scorsa una giornata che resterà a lungo nella memoria di chi l’ha vissuta in particolare le tante centinaia di penne nere che sono state protagoniste della manifestazione del ricordo della tragica epopea della Ritirata di Russia nel corso del secondo conflitto mondiale di cui ricorre quest’anno il settantesimo anniversario. Dell’organizzazione generale della manifestazione -di cui si incarica ogni anno per il momento logistico il Comitato guidato dal presidente Giovanni Curti e dal segretario Roberto Boffelli- è stata data competenza al gruppo di Ornica guidato dal capogruppo Luciano Quarteroni con la collaborazione dell’amministrazione comunale. Si è cominciato con la Serata del ricordo di sabato 23 con l’inaugurazione della mostra fotografica sulla ritirata con centinaia di immagini raccolte e pubblicate in un volume curato da Pasquale Corti reduce di Nikolajewka residente a Reggio Emilia che ha tarscorso una settimana in Alta Valle Brembana visitando alcune scuole dove ha illustrato le immagini ai ragazzi. Sempre nella medesima serata sono stati premiati gli elaborati presentati al concorso da alcune scolaresche dell’Alta Valle. Sabato scorso c’è stata la serata della vigilia che ha richiamato sotto la tensostruttura del cortile dell’Oratorio almeno un miglia partecipanti. Si è arrivato così a domenica giorno della manifestazione.............


In ricordo della tragedia degli Alpini a Nikolajewka, sul fronte russo. La battaglia venne combattuta 70 anni fa e numerosi giovani brembani non fecero più ritorno dalla steppa russa. Nel loro ricordo 44 anni fa venne istituita la manifestazione del ricordo promossa dai gruppi alpini dell'Alta Valle Brembana. L’appuntamento si e' tenuto all’oratorio parrocchiale di Ornica, una serata intitolata "Conoscere la guerra per amare la pace". La voce narrante del reduce di Nikolajewka Pasquale Corti, che ha offerto una testimonianza dell’immane tragedia per la sopravvivenza. Sempre nella medesima serata, si e' svolta la dimostrazione di Benigno Ambrosioni sulla radio a galena, uno strumento di comunicazione di quei tempi. Durante la serata inoltre e' stata aperta la mostra fotografica con oltre trecento immagini originali, dedicata alla ritirata. A concludere la serata il buffet offerto dal gruppo alpini di Ornica.........


Sotto una nevicata d'altri tempi si e' svolta ad Ornica la prima edizione della Ciaspoladalpina valida come 2^ prova della Coppa di Lombardia. Ciaspolata non competitiva che con due percorsi di 3 e 8 km adatta a tutti, atleti e non ma soprattutto a famiglie con partenza da Ornica per la Valle d'Inferno. Manifestazione organizzata dal gruppo Alpini di Ornica con il patrocinio della Sezione di Bergamo. Ha vinto Claudio Cassi (Ponte delle Alpi) al secondo posto il nostro Davide Milesi, l'eterno campione brembano che al mola mai!! terzo gradino sul podio per Alfredo Corsini (Bovegno). Per la classifica femminile vincitrice Luisella Pedretti al secondo posto Chiara Cattaneo di Piazza Brembana.........


La sfilata del Carnevale di rito ambrosiano con le mascherine in bella mostra tra i vicoli del bel borgo di Ornica. In serata, organizzato dagli Alpini di Ornica si e' svolto il Carneval de Rio de Jaornicaeiro, con i Brasilian Show.. per trascorrere un carnevale diverso divertente e spettacolare... per viverlo con chi del Carnevale ne fa uno stile di vita!!.........


Si e' svolto oggi la seconda edizione del Presepe Vivente di Ornica. Le strade del centro storico e le porte delle case si sono aperte nella loro bellezza, allestite a presepio vivente in un percorso suggestivo nella tradizione popolare con i figuranti... gli stessi abitanti di Ornica. L'antico borgo si è trasformato in un paesaggio da favola con la ricostruzione delle botteghe degli artigiani nelle quali vengono curati anche i piu' piccoli dettagli per far rivivere le tipiche attivita' che da sempre hanno caratterizzato la vita in questi paesi dell'alta Valle Brembana. C'e' il lavatoio, le cantine, il laboratorio per la tessitura della lana. Le botteghe ospitano il ciabattino il fornaio, il fabbro, il falegname. Per rendere ancora piu' realistiche le rappresentazioni vengono utilizzati antichi strumenti tirati fuori per l'occasione dalle cantine.........


La serata di presentazione della quarantaduesima edizione del Trofeo Nikolajewka na tradizione –quarantadue edizioni sanciscono tale definizione- o un rito, o meglio una serata all0insegna dell’amicia, della solidarietà, della riaffermazione dei valori conquistati anche con il sacrificio supremo della vita, in conclusione una serata di intensa alpinità che sintetizza ogni altra espressione. E’ la serata che una foltissima rappresentanza dei gruppi alpini dell’Alta Valle Brembana e con loro le autorità alpine ed amministrative hanno vissuto sabato scorso a Ornica in occasione del tradizionale appuntamento di ogni anno di presentazione della manifestazione scarpona e del Trofeo Nikolajewka di sci nordico che nell ‘ormai prossimo 2013 giunge alla quarantaduesima edizione. Ed è quasi un rito il ritrovarsi ogni anno per condividere il piacere della partecipazione ad un fraterno convivio(ottimamente allestito dalla Cooperativa dell’Ospitalità diffusa) e quindi di prendere in carico la messa in onda tra qualche mese della manifestazione. L’appuntamento per il 2013 è a Ornica(gara sugli sci a Ceresola di Valtorta) dove per gli scarponi altobrembani e le gerarchie alpine c’è stata la calorosa accoglienza del presidente del Comitato organizzatore Giovanni Curti che ha esordito ricordando gli alpini che sono andati avanti e tra gli altri recentemente Marcello Calegari che per decenni è stato una delle colonne della manifestazione e che a conclusione del saluto ha voluto precisare che si sta già lavorando per il futuro, per arrivare a qualcosa di nuovo negli anni a venire affinché la manifestazione trovi ancora più approfondite radici nei ricordi e nel cuore dei giovani.........


Il Santuario della Madonna del Frassino che venne edificato nel XVII secolo in seguito alla concessione di una grazia. Al riguardo la leggenda narra che un viandante, catturato da banditi sulla via del valico di Salmurano e legato ad un albero, fece in quegli attimi richiesta di aiuto alla Madonna. A seguito della sua immediata liberazione fece erigere una cappelletta che ben presto venne ampliata fino a diventare una chiesa. Il nome originario era Santuario Beata Vergine del Prato del Forno, visto che nella zona era presente un forno per la fusione del ferro, ma venne cambiato quando il forno in questione cadde in disuso, assumendo la denominazione Santuario del Frassino, prendendo spunto dal nome della pianta a cui il protagonista venne legato. All'interno si possono ammirare numerosi affreschi e decorazioni, ancora in ottimo stato di conservazione........


Una giornata dedicata alla polenta bergamasca e ai formaggi tipici dell'Alta Valle Brembana e in particolare i “Formaggi Principi delle Orobie” allietata dal Gruppo Irish Berries, ed è un trio composto da flauto, chitarra e bodhram (il tipico tamburo irlandese) musica tradizionale irlandese: jigs, reel e slip jigs. E' seguito il Pranzo a base di polenta accompagnato dal Gruppo i Alègher di Dossena. I parecianti hanno potuto anche visitare le mostre fotografiche di Maurizio Grisa: Anno Torrente. Torrenti di Ornica in stereoscopia presso la sala comunale; mostra artigianato locale presso la sala comunale; mostra di acquarelli di Laura Rizzi.. e le Cartoline di Isidora presso Baita Forno.........


Manifestazione organizzata dalle Donne di Montagna... passeggiata nell’antico borgo di Ornica, dove artigiani esperti negli antichi mestieri hanno dato dimostrazione della loro abilità con visite guidate alla chiesa Parrocchiale di S. Ambrogio Vescovo, ammirando gli affreschi quattrocenteschi di Angelo Baschenis e il Polittico della scuola di Cima da Conegliano e il seicentesco santuario della Madonna del Frassino Visita alla mostra fotografica di Maurizio Grisa Anno Torrente. Torrenti di Ornica in stereoscopia presso la sala comunale; mostra artigianato locale presso la sala comunale Mostra di acquarelli di Laura Rizzi Cartoline di Isidora presso Baita Forno.. il tutto allietato dalla fisarminica di Sergio Pasta. Coclusione della giornata con la Cena itinerante........


Come da tradizione fin dal 1972, anche quest'anno ad Ornica si e' svolta la gara del boscaiolo, giunta ben alla 39 esima edizione. Una quarantina i partecipanti che si sono sfidati a colpi di accetta. L’appuntamento, ormai tappa imprescindibile dell’estate in Alta Valle Brembana, è stato organizzato dal gruppo alpini e da numerosi volontari, guidati da Luciano e Hans Quarteroni, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Ornica. Cinque le prove: taglio con la scure, taglio con la motosega, taglio col bicchiere, gara di taglio col segone, corsa con la cariola.. Dopo molti anni di vittorie con la gara del segone, i campioni Bortolo e Costante di Dossena lasciano il trofeo (offerto da Hans Quarteroni) agli sfidanti Diego e Giorgio Bonzi........


Per tutta la giornata di domenica, nel borgo di Ornica, si e' assistito alla lavorazione del legno con persone esperte in questa difficile arte. La giornata e' stata allietata dalla musica tradizionale degli "I Alegher" di Dossena. E' stata l'occasione davvero unica per poter vedere dal vivo l’abilità degli artigiani del legno, veri e propri artisti nella lavorazione di questa importante materia prima capaci di continuare una tradizione che nell’Alta Valle Brembana è stata fonte di sopravvivenza per le sue popolazioni. La giornata si e' conclusa con il pranzo itinerante nel borgo e le visite nella chiesa parrocchiale dedicata a S.Ambrogio vescovo e il Santuario dedicato alla Madonna del Frassino.........


Tutti insieme per una montagna a misura di famiglie. In occasione del 10° anniversario dell’anno internazionale delle montagne (2002-2012) e dopo esperienze di successo come la CamminaItalia e la Transorobica, domenica 8 luglio si terrà la CAMMINAOROBIE, che vedrà migliaia di persone percorrere insieme i sentieri delle Orobie in una cordata ideale tra CAI Piazza Brembana, ANA Alta Valle Brembana (in particolare i raggruppamenti ANA della Valle dell'Olmo) istituzioni e appassionati della montagna A margine della manifestazione e' stata benedetta da Don Luca la Madonnina posata nella conca del Salmurano da ANA Ornica e Valbrembanaweb.... ......


Nella piazza del borgo antico di Ornica, si e' assistito alla tosatura delle pecore e quindi alla cardatura e alla filatura della lana per riscoprire gli antichi mestieri riproposti dagli anziani. Tutto questo ha coinvolto e sollecita le giovani generazioni all’attenzione e all’approfondimento. I bambini sono stati impegnati nell’attività didattica. Pomeriggio: attività didattica per i bambini. La festa si è conclusa con la Cena itinerante nel Borgo. La serata e' stata allietata dal Gruppo folcloristico "I Alegher". Un'autentica esperienza di vita contadina di montagna.........


La sfilata del Carnevale ambrosiano del piccolo comune dell'alta Valle Brembana per i vicoli e portici del borgo antico......


Si e' svolto oggi la prima edizione del Presepe Vivente di Ornica. Le strade del centro storico e le porte delle case si sono aperte nella loro bellezza, allestite a presepio vivente in un percorso suggestivo nella tradizione popolare con i figuranti... gli stessi abitanti di Ornica. L'antico borgo si è trasformato in un paesaggio da favola con la ricostruzione delle botteghe degli artigiani, nelle quali vengono curati anche i piu' piccoli dettagli per far rivivere le tipiche attivita' che da sempre hanno caratterizzato la vita in questi paesi dell'alta Valle Brembana........


Come da tradizione, ogni anno ad Ornica si e' svolta la gara del boscaiolo, giunta ben alla 38 esima edizione. Una cinquantina i partecipanti che si sono sfidati a colpi di accetta. Molti i curiosi e i turisti.. che nonostante il tempo hanno assistito alla competizione al campo sportivo di Ornica.......


Esposizione degli stand dei gruppi e associazioni nelle vie di Ornica, attività ludico-ricreative a cura delle Associazioni e chiusura della Festa del Volontariato 2011......


Gli insegnanti, i bambini e la collaboratrice scolastica della Scuola Primaria di Ornica in collaborazione con la Cooperativa Donne di Montagna hanno organizzato domenica 5 giugno "Insieme in Allegria" trascorrendo una giornata a stretto contatto con la natura attraverso attività concrete e coinvolgenti.. hanno impastato il pane, visita alla Fattoria didattica con osservazione diretta degli animali tipici, visita al borgo antico di Ornica e laboratorio creativo: dal latte al formaggio, la lavorazione della lana e la realizzazione di figure su cartoncino utilizzando prodotti provenienti dalla fattoria......


Nella piazza del borgo rurale di Ornica, si e' assistito alla tosatura delle pecore e quindi alla cardatura e alla filatura della lana per riscoprire gli antichi mestieri riproposti dagli anziani. Tutto questo ha coinvolto e sollecita le giovani generazioni all’attenzione e all’approfondimento. I bambini sono stati impegnati nell’attività didattica: “ vesti la pecora” alla pecora disegnata sul cartoncino i bambini hanno attaccare la lana. I lavori fatti a mano dalle donne con la lana.. e in serata la consueta Cena itinerante nel Borgo. La giornata e' stata allietata dal Gruppo folcloristico "I Alegher de Dosena". .....


Per invitare il gelo ad andarsene, per favorire lo schiudersi delle gemme, per festeggiare l’arrivo della primavera. Un rito che viene da lontano ma non troppo vecchio per raccogliere il nostro desiderio di novità. Tutti insieme per le vie del borgo antico di Ornica con la "Vecchia" muniti di campanacci e fischietti. Durante il percorso è stato narrato in modo popolare il significato di questa antica tradizione. La serata e' stata allietata dai canti popolari delle Donne alla Fontana di Santa Brigida......


Interventi di Giovanni Ghisalberti giornalista “Eco di Bergamo” - Fabio Cubito Legambiente Referente Associazione Alberghi diffusi - Colomba Milesi cooperativa Donne di Montagna di Ornica - Gino Quarteroni Sindaco di Ornica - Giovanni Testa coordinamento Provinciale Bergamo. L’albergo diffuso è una proposta ricettiva che intende sviluppare forme di turismo attente alle proposte ed all’ambiente locale. L’idea che sta alla base dell’albergo diffuso nasce dall’opportunità di sfruttare strutture ricettive a Ornica nel centro rurale senza costruire nuovi immobili ma utilizzando gli edifici già esistenti. Nei piccoli centri rurali nuove strutture provocherebbero inevitabilmente un impatto ambientale indesiderabile e apporterebbero troppe modifiche all’assetto urbano esistente, l’utilizzo invece di cascine e abitazioni esistenti porta con sé effetti benefici per la tutela e la salvaguardia del patrimonio edilizio....


Domenica 5 Dicembre 2010 - Ornica - Alta Valle Brembana - Festa della comunità di Ornica, la processione, reportage by Mario Fois .....


Lo splendido scenario dell’antico borgo di Ornica, alle pendici del Pizzo Tre Signori, a fare da cornice oggi alla “Polenta diffusa” l’evento conclusivo di Parco Vivo 2010, la kermesse promossa dal Parco delle Orobie Bergamasche, che per il terzo anno consecutivo nel corso dell’estate, ha offerto a grandi e piccini molti spunti e nuove opportunità per esplorare uno dei parchi più estesi e variegati della Lombardia e conoscere le tradizioni dei tanti paesini che lo animano. Un laboratorio all’aperto per far scoprire ai bambini tutti i segreti del casaro e assistere alle fasi dell’antica arte di trasformare il latte in formaggio.....


Il primo dipinto raffigura uno dei motivi importanti del paese sugli antichi mestieri: l'uomo che lavora il ferro rappresenta l'antica attività lavorativa che si svolgeva in tutto il paese ove vi erano dislocate molte fucine per la produzione di chiodi; la fienagione e le donne che filano rappresentano i vari lavori importanti per il sostentamento della famiglia di un tempo, le montagne che fanno da cornice al dipinto raffigurano la Sfinge, palestra di arrampicata, e il Pizzo Dei Tre Signori; la Valle D'Inferno dove ai tempi si estraeva il ferro, e la Val Salmurano con il Rifugio Benigni.....


Festa di tutta la Comunità Residente, Emigrante e Villeggiante di Ornica. Festa ultima che chiude la stagione estiva nei suoi eventi, avvenimeti e manifestazioni Culturali, Sportive, Culinarie. Il santuario della “Madonna del Frassino” ricorda l’evento prodigioso di cui fu protagonista un uomo del posto, incappato in una squadra di briganti che lo malmenarono e lo legarono ad un albero di frassino, derubandolo di quanto portava con sé e minacciando di ucciderlo....


Le 'Donne di Montagna' di Ornica hanno saputo sviluppare un progetto coinvolgente di albergo diffuso e di sviluppo fondato sulla valorizzazione delle risorse culturali ed umane di un territorio montano, reagendo positivamente allo spopolamento di un paese di montagna....


Anche un asinello può…: può imparare l’educazione stradale. E se può farlo un asinello figuriamoci i ragazzi e, ovviamente, gli adulti. È con questo slogan oggi la polizia di Stato e la cooperativa «Donne di montagna» di Ornica hanno organizato per i più piccoli a una giornata un po’ originale. Con l’aiuto dei poliziotti di quartiere della questura di Bergamo hanno imparato i princìpi della sicurezza e dell’educazione stradale. Ma con delle «auto» un po’ speciali: sul percorso «stradale», con incroci, stop, divieti e segnaletica verticale e orizzontale varia, non ci saranno veicoli a motore ma una decina di asinelli accompagnati dai loro «autisti», ovvero i bambini.......


Si e' svolta al salone del teatro di Ornica, la "Giornata del radioamatore", organizzata dall’associazione Radioamatori Valle Brembana. La manifestazione ha visto l'esposizione di radio d’epoca risalenti ai primi anni del Novecento fino agli anni Cinquanta e un mercatino di scambio tra radioamatori. Sono stati realizzati collegamenti nazionali e internazionali... via HF in decametriche. Un gruppo di bambini di Ornica ha realizzato una piccola Radio funzionante senza corrente ne batterie.. chiamata "Galena" utilizzata in tempo di guerra. La serata si e' conclusa con la Cena Itinerante organizzata dalle Donne alla Montagna e la musica di Alice Quarteroni.....


A Ornica la gara del boscaiolo 2010, la 37^ edizione ha coinvolto 40 partecipanti, oltre a moltissimi curiosi, turisti e villeggianti che seguivano le prove dagli spalti. L’appuntamento, ormai tappa imprescindibile dell’estate in Alta Valle Brembana, è stato organizzato dal gruppo alpini e da numerosi volontari, guidati da Luciano e Hans Quarteroni, in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Sei le prove.... taglio con la scure, taglio con la motosega, taglio col bicchiere, gara di taglio col segone, trasporto di legna con la carriola, gara di trasporto di un tronco.........


Cena itinerante nell'antico borgo di Ornica. Serata teatrale Brrr...ividi sotto le stelle con il Gruppo TeaTradizione Teatro itinerante liberamente ispirato a fatti, luoghi vicende e leggende di Ornica e della Valle Brembana.......


Gli alunni della scuola primaria di Cusio e Ornica avvalendosi della collaborazione tecnico-logistica del Corpo forestale dello Stato e degli alpini, in occasione della festa degli alberi hanno piantato piccoli abeti rossi nell'apposita area pubblica individuata dal comune di Cusio.. sulla strada per l'Avaro. Lo scopo è quello di promuovere la salvaguardia dell’ambiente rurale e del paesaggio in coerenza con la programmazione didattico-formativa, impedendo sul nascere una cultura negativa della distruzione e del disinteresse verso il patrimonio naturale che spesso è alla base di tanti scempi ambientali e dello stesso fenomeno degli incendi.....


In visita le scolaresche di Olmo al Brembo, Ornica e Roncobello - Una mini fattoria, una piccola stalla in legno con un’asina, una pecora, una capra orobica, gallo e galline, anatre e conigli.. è stata realizzata in località Sirte, raggiungibile in cinque minuti di cammino dalla scuola, attraverso un sentiero opportunamente messo in sicurezza che attraversa il torrente della Val d’Inferno.....


Giornata organizzata dalla Cooperativa Donne di Montagna di Ornica con la presentazione del libro "il Pizzo dei Tre Signori" Una montagna da protagonisti di Angelo Saladi edito da Bellavite editore. L'incontro con Anna, Serena ed Elisa dei rifugi Grassi, Falc e Benigni che hanno raccontato la loro esperienza di vita in montagna.. e la proiezione del film "Il Pizzo delle Tre Signore" di Alessandro Rigamonti.. la serata si e' conclusa con la cena Itinerante.....


I vecchi mestieri di montagna, quelli del contadino, proposti oggi dalle "Donne di Montagna" come passatempo ai villeggianti con la giornata dedicata alla pecora bergamasca, 4 pecore sono state tosate, per poi passare alla cardatura e alla filatura. Tutti antichi procedimenti per arrivare alla lana vergine. La giornata è stata allietata dai canti del gruppo folcloristico «I Alegher» di Dossena......


L’antico borgo di Ornica ha ospitato la festa in maschera, un Carnevale strettamente legato alla ruralità, al mondo agricolo e al senso della comunità. La serata è stata caratterizzata dai totem di fuoco opere dello scultore Giuliano Giussani: buffi personaggi, intagliati nei tronchi di legno incendiati in occasione della festa. Allo spettacolo, unico nel suo genere, e' seguita la premiazione della maschera più caratteristica. Oltre le varie maschere, gli ospiti hanno potuto gustare un ricco buffet, vin brulé e frittelle, preparate dalla cooperativa «Donne di montagna»......


Sfide di taglio e tempo.. sono questi gli ingredienti che hanno reso spettacolare la festa del boscaiolo di Ornica, in alta Valle Brembana, dove si sono sfidati i taglialegna brembani, numeroso il pubblico che affollava il perimetro del campo comunale di Ornica.....