Escursioni e gite a Camerata Cornello pag.1

In Baita caduta al Monte Venturosa
Due giorni in una baita “sperduta” ai piedi del Venturosa con gli amici di sempre grazie all’accoglienza di Luciano che ci ha dato questa possibilità. Io, Claudia, Muro, Anna, Giulio e Luciano saliamo sabato nel pomeriggio per goderci la meraviglia del tramonto e della stellata in quota, mentre gli altri amici ci raggiungeranno domenica in mattinata per una bella grigliata in compagnia. Sabato, dopo un po’ di relax pomeridiano, Muro ci prepara un ottimo risotto ai finferli e salsiccia che riesco a mangiare, anche se un po’ di corsa, prima di salire in vetta al Venturosa per il tramonto. Ritornato alla baita il buio avanza ed è tempo di uscire per ammirare una stellata grandiosa e cercare di vedere un po’ di stelle cadenti che non si fanno attendere.

L'Alba Bianca di Cespedosio - 27-02-2018
L'ennesima alba nevosa sulle alture di Cespedosio (Camerata Cornello) in media Valle Brembana......

Al Cap di Cespedosio, la Lapponia Brembana
Non e' neve... è Galaverna!!! E' bastato una giornata di strato nebbioso denso e umido, assenza di vento e temperature sottozero per formare la galaverna tra i 900 e i 1500 m, con aghi cristallizati che raggiungono anche i 10 cm di lunghezza!!! La galaverna si distingue dalla brina perché questa non è coinvolta dal processo di sopraffusione delle gocce d'acqua e si forma per il brinamento del vapore sulle superfici raffreddate a causa della perdita di calore per irraggiamento durante la notte. E il duo di ValBrembanaWeb non poteva mancare a questo spettacolo della natura, con scatti sulle alture del Cap di Cespedosio a 1.350 m di quota in media Valle Brembana....

Il Monte Venturosa - 1.999 m s.l.m.
Esattamente a nord del Monte Cancervo si eleva la cuspide del Monte Venturosa e tocca quasi i 2.000 metri di altitudine. Bella ed imponente vetta specialmente se vista dalla Val Taleggio, le cui creste si elevano tra il Passo di Baciamorti e il Passo Grialeggio.....

Camerata con il Borgo del Cornello dei Tasso
Il nome Camerata Cornello, deriva da camerata = casa, dimora e Cornello = roccia, rupe (dal bergamasco CORNEL). Il paese e' costituito da una serie di nuclei di sapore antico distribuiti sulla sponda destra del Brembo, dal fondovalle fino alle falde del monte Venturosa. Uno di questi Borghi e' Cornello, noto per aver dato i natali al casato dei Tasso postali e letterati. Tra questi ricordiamo BERNARDO, padre del piu' famoso TORQUATO, immortale autore della Gerusalemme Liberata. Un tempo il borgo era al centro dei commerci che si svolgevano con la Valtellina lungo la via Mercatorum ed era sede di un importante mercato. Sul finire del '500 la sua fortuna comincio' a declinare in seguito alla costruzione della nuova strada di fondovalle, la Priula, la quale non toccava il Cornello che in tal modo rimase piuttosto isolato, perdendo l'importante funzione di raccordo tra la media e l'alta valle che aveva svolto fino a quel momento. Il secolare isolamento ha favorito il mantenimento dell'originario tessuto urbanistico che e' caratterizzato dalla sovrapposizione di quattro diversi piani edificativi....

Camerata, nel mondo del Venturosa, Pizzo di Mezzodì
Il Venturosa lo conosco in lungo e in largo, ma non mi ero mai spinto sulla costola che manda a Nord, a dividere la valle di Olmo da quella del Lago di Cassiglio: proprio lì è ubicato il Pizzo di Mezzodì, simpatico nome di una cima modesta quanto ad altitudine ma non per questo agevole da salire. La parte di escursione da Bruga a Cespedosio e poi su fino alle Baite Campo è praticamente una passeggiata adatta a tutti, poi tutto cambia in maniera drastica, uno scosceso canalone catapulta immediatamente in un mondo ripido e selvatico, terre per escursionisti esperti: anche sulla successiva lunga cresta bisogna avere ottime doti di intuito e sapersi immedesimare nei camosci, un percorso non banale permette così di pervenire sul Pizzo di Mezzodì, che ripaga l'impegno profuso per arrivarci con panorami di gran lunga più belli del previsto. Piccola ma appagante vetta fuori mano, probabilmente più frequentata da quadrupedi che da umani.......

Cespedosio e dintorni
Cespedosio la frazione piu' alta di Camerata Cornello, sita d un altitudine di 1.070 metri s.l.m, ai piedi del Monte Venturosa (1.999 m). Pochi abitanti, la frazione e' molto popolata nei periodi estivi. Localita' famosa per l'estrazione di marmo (Arabescato Orobico). E' raggiungibile da Camerata Cornello tramite il Borgo di Brembella e dai Piani di Scalvino (Lenna), utilizzando una carrozzabile usata dai mezzi pesanti che trasportano i massi di marmo.......

Visita guidata alla chiesa di San Ludovico di Tolosa al Bretto
Polo Culturale Mercatortum e Priula. Visita guidata alla chiesa di San Ludovico di Tolosa al Bretto dalle ore 10.30 alle 16.00 con pranzo al sacco offerto dal Polo Culturale e dai produttori locali che partecipano all’iniziativa......

Tra baite e stalle del Cap di Cespedosio
Frazione piu' alta di Camerata Cornello, sita d un altitudine di 1.070 metri s.l.m. , ai piedi del Monte Venturosa (1.999 m). Pochi abitanti, la frazione e' molto popolata nei periodi estivi. Localita' famosa per l'estrazione di marmo (Arabescato Orobico). E' raggiungibile da Camerata Cornello tramite il Borgo di Brembella e dai Piani di Scalvino (Lenna), utilizzando una carrozzabile usata dai mezzi pesanti che trasportano i massi di marmo....

Dal Brembo al Venturosa: le mille contrade di Camerata
Questa primavera ero andato alla scoperta di un itinerario tra le antiche contrade sulle alture di Camerata Cornello, scoprendo dentro panorami e ambienti visti fin da piccolo angoli di storia che non conoscevo: mi ero ripromesso di ripetere il giro in autunno, oggi a quel puzzle aggiungo i tasselli di altre due contrade. Apro il viaggio da una chiesetta in riva al Brembo che con le sue rocce sorregge la contrada Darco e chiudo il viaggio con la piccola chiesetta prativa della contrada Bretto, che regge lo stemma di una storia importantissima quale quella dei Tasso: un giro che i miei scarponi studiavano da tempo, li ho seguiti fedelmente in questo loro girovagare dal Brembo alla vetta del Venturosa, ho dato loro piena libertà e ne è davvero valsa la pena. Ecco quello che abbiamo visto.....

Orbrembo - Vaccaregio: divagazioni intorno alla Mercatorum
Quante volte girovagando sui fianchi di Cancervo e Venturosa mi ero ripromesso di andare prima o poi alla scoperta del versante opposto della valle, quello che si inerpica verso Dossena, tante volte osservato e su cui mi ero una sola volta incamminato percorrendo un breve tratto della Via Mercatorum sopra Orbrembo: ho ripreso quel filo per salire più su, alla scoperta di angoli e visuali che mi erano totalmente sconosciuti, un cammino curioso che mi ha portato nel punto più alto cui potevo aspirare, ovvero la defilata vetta del Monte Vaccaregio, posta a sentinella delle belle colline erbose che sovrastano Dossena...

Camminando a Camerata: la Val Secca di Bruga e Cespedosio
Quando non esistevano che mulattiere questo era il percorso più breve per salire da Camerata Cornello alla sua contrada più alta, Cespedosio, è la prima volta che provo a percorrerlo: Bruga Alta mi ha aperto le porte della verdissima Valsecca, dove parte dell'antico tracciato ha resistito alla trasformazione in asfalto e sterrate. Gli sguardi incuriositi delle tre persone incrociate a Bruga mi ha fatto capire quanto sia raro per loro veder passare escursionisti zaino in spalla, ora che si può salire comodamente in auto fino in quota: invece ripercorrere con passo lento vecchi itinerari totalmente fuori da qualsiasi flusso escursionistico regala a mio avviso un sapore diverso a località defilate che a volte vengono solo sfiorate frettolosamente....

Venturosa in bianco e in solitaria... O quasi
Se le condizioni sono quelle giuste il Venturosa si rivela la montagna ideale da salire con cieli tersi: stavolta non lo accoppio con l'inseparabile Cancervo, non mi fido a percorrere il Canalino dei Sassi, preferisco salire solo il Venturosa dal classico sentiero che parte da Buffalora. L'innevamento è tutt'altro che abbondante, la traccia è ampiamente pestata e devo stare un po' attento alla neve ormai dura e in diversi punti ghiacciata: i ramponcini sono a portata di mano ma riesco comunque a salire e scendere senza utilizzarli, c'è una novità che mi rattrista non poco. Purtroppo la vecchia mulattiera che saliva al Grialeggio è stata totalmente distrutta da una pista larga circa un metro, che dalla Baita della Vecchia in poi l'ha cancellata completamente: spariti i vecchi gradini di sassi e quelli di legno, spariti restringimenti e slarghi, ora tutto è stato sostituito da un tratturo dalla larghezza e pendenza costante che mostra anche bruttissime canaline per lo scolo delle acque realizzate con traversine in cemento......

L'Alba dal Monte Venturosa (1.999 m s.l.m.)
Dopo l'alba della piramidale del Sodadura di settimana scorsa, sempre alla stessa quota ma la piu' impegnativa del Monte Venturosa per la prima "mondiale" sui monitor in rete. Alba particolare della media Valle Brembana con bassi strati di umidita'. Continua cosi' costante l'allenamento in previsione delle piu' impegnative albe sulle vette dell'alta Valle Brembana... un ringraziamento all'Alvin51 che ha fatto da sherpa per tutto il percorso, carico come un mulo con le attrezzature fotografiche e due zaini!!......


Escursioni Camerata Cornello PAGINA 1 - Escursioni Camerata Cornello PAGINA 2 - Escursioni a Camerata Cornello PAGINA 3 - Escursioni Camerata Cornello PAGINA 4