Escursioni e itinerari a Mezzoldo - pag.2

Un giretto a 4 zampe sul Monte Cavallo e dintorni
Venerdì scorso dopo la bellezza di vent'anni sono tornato sul Monte Cavallo, salito un paio di volte sempre da San Simone: stavolta ho scelto il lungo costolone che partendo dalla Baita Begna sale in vetta delimitando il versante sud della bella Val Terzera, itinerario che mi era totalmente sconosciuto. Al mio arrivo alla Madonna delle Nevi ho però trovato un "vecchio" amico in trepidante attesa nel bel mezzo della carreggiata: ero il suo primo escursionista di giornata e non mi sono lasciato sfuggire l'occasione, così quel mitico escursionista esperto a 4 zampette motrici che risponde al nome di Spike è diventato la mia guida personale per l'intera durata del giretto, è la quarta volta che facciamo coppia.....

Panorami, neve e cordialità in Costa Piana Valterzera
Escursioncina del duo Gino e IvanG sulle nevi della Val Terzera. Essendo la giornata festiva della Epifania però, manca il terzo elemento per fare "i magi", ma oggi Alvin era già impegnato . Partenza dai pressi del rifugio Madonna delle Nevi, salita attraverso il bosco seguendo il Sentiero delle Casere senza ciaspole fino ad incrociare l'agro-silvo-pastorale, poi ciaspole ai piedi per il resto del percorso completato ad anello..

L'immacolato Passo San Marco di fine d'Anno!
Li han visti partir di mattina a buonora per l'alta valle quando ancora i prati delle vallate erano ancora ben bianchi di brina, il trio Alvin, Gino e Ivan programmano per oggi la ciaspolata al passo di San Marco.... e per affrettare i tempi ci facciamo dare un passaggio con le motoslitte del Salvini e riprendere cosi' l'alba dal Passo. Incredibile la quantita' di neve che le correnti hanno "buttato" in questa zona, in Alpe Nuova (1500 m ~) l'Alvin ha misurato oltre 1 metro di neve!! mentre al Passo di San Marco il vento ha lavorato molto creando muraglioni di oltre 3 metri!!!.....

Domenica rilassata al bivacco Zamboni
Reduci dalla scarpinata della scorsa domenica, si è deciso di accogliere con favore l'invito dell'amica Rosy per una passeggiata tranquilla al bivacco Zamboni dove come noto si è svolta l'annuale festa. Inoltre sapevo che anche gli amici Giò, Roby e Riky sarebbero stati in zona, perciò doppio piacere andarci. Nelle immagini, il condensato della domenica rilassata trascorsa su questi monti....

A spasso sulle vette tra San Marco e Ponteranica
Perfetto giro ad anello con base Cantoniera di San Marco: percorro tutta la bella e panoramica cresta che dal passo sovrastante gira a sinistra e mi fa toccare Cimetto e Monte Verrobbio. Mi abbasso con attenzione al Passo di Verrobbio con le sue antiche trincee militari, poi salgo per larghi pendii al Monte Colombarolo e prendo la cresta che mi conduce senza difficoltà al Ponteranica Orientale: decisamente più impegnativa del previsto invece la traversata in cresta verso il Ponteranica Centrale, per evitare una paretina difficile devio su una traccia da capre che traversa pendii delicati e impervi che si affacciano sui sottostanti Laghetti di Ponteranica. E' un tratto da non prendere alla leggera e adatto solo ad escursionisti molto esperti, riaggancio poi la cresta che ridiventa facile oltrepasso un grande omino di sassi e risalgo la vicinissima vera vetta del Ponteranica Centrale: dopo aver ammirato la stupenda la veduta sul Valletto prendo il costolone che poi mi deposita nella bellissima conca coi Laghetti di Ponteranica, angolino tra i più suggestivi e selvaggi delle Orobie che da qualche tempo è frequentato stabilmente da una colonia di stambecchi...

Giro delle Casere - Cammina Lombardia Senior
Il “Cammina Lombardia Seniores 2013” è un evento organizzato dall’O.T.T.O. Escursionismo Lombardia - Commissione Seniores Lombardia per celebrare il 150° del Club Alpino Italiano. L’evento prevede l’effettuazione di 29 escursioni ciascuna organizzata da un gruppo seniores delle varie sezioni lombarde. Durante tutte le escursioni in programma ci sarà il passaggio del “gagliardetto testimone” dalla sezione organizzatrice a quella che la seguirà come in una sorta di staffetta, simbolo dell’unione dei vari gruppi seniores lombardi. Per tutte le 29 escursioni un “diario di viaggio” raccoglierà le firme di tutti i partecipanti....

Una limpida giornata al Monte Tartano
L'altro ieri, Mercoledì, dopo gli ultimi suggestivi e violenti episodi temporaleschi del giorno prima (che abbiamo documentato sul forum) finalmente, a supporto della rimonta dell'alta pressione è arrivato sulla dorsale Orobica il vento da Nord che per tutto il giorno ha regalato una bellissima giornata senza i soliti cumuli e nebbie che fino a oggi avevano dettato legge . Manco io credevo in una giornata così bella, indovinata passandola in cima al M.Tartano (2290m.) davanti alle Retiche quasi a portata di mano escursione che vale doppio! Partenza dal tornante sopra Fraccia di Mezzoldo(anche se per la verità sarebbe più comodo quello sotto che non ti fa risalire al ritorno) e, attraversata la spumeggiante valletta del Fioraro....

Ponte dell'Acqua - Passo San Marco - Cima Villa
Approfitto di questa stupenda giornata e di un giorno di ferie per ritornare a San Marco con l'idea di salire fino al passo e oltre. Parto da Ponte dell'Acqua (1272 m circa), seguendo il sentiero n° 114 salendo per il bosco di conifere lungo l'antica mulattiera (Via Priula) sbuco nei pascoli che portano alla casera Ancogno (1757 m) e da li a breve il rifugio Ca' San Marco (1830 m). Proseguendo sempre per la via Priula (nascosta sotto la neve) raggiungo il passo dove incontro l'immancabile vento (previsto dai nostri meteomen ma ormai smorzato nella sua energia che invece nei giorni precedenti si era fatta sentire). Da qui proseguo salendo fino alla cima Villa dove a causa del vento freddo resisto giusto il tempo di mangiare un frutto e fare qualche foto. Ritorno sui miei passi scendendo al rifugio Ca' San Marco dove consumo un leggero spuntino e mi godo la solitudine e il silenzio (fortunatamente oggi non c'erano motoslitte).. .....

Ponte dell'Acqua - Passo San Marco - Gambetta
Ripercorriamo ancora una volta la via Priula con partenza dal Ponte dell'Acqua di Mezzoldo e arrivo al Passo San Marco. I due Rifugi in quota, la storica Cantoniera Cà San Marco ed il nuovo San Marco 2000, sono aperti e frequentati soprattutto da chi ci arriva in auto. Pochi gli escursionisti incontrati. Al passo ci accoglie, come sempre, un vento gelido. Scegliamo come luogo di ristoro un promontorio in terra valtellinese, baciato dal sole e con una vista unica sulla valle e le Retiche. Rientro lungo il medesimo percorso fino all'Alpe di Ancogno e poi giù verso Gambetta e ritorno al ponte dell'Acqua seguendo il sentiero CAI 135........

Tra i Pascoli e le bestie del Casaro Costante alla Gambetta
Ponte dell'Acqua - Passo San Marco - Gambettaetta, tra manze, vacche e cavalli del casaro Costante Luzzi di Talamona 93 anni il prossimo 20 settembre. In alpe Gambetta da generazioni fin da 1925, qui su questi pascoli all'eta' di 9 anni, a 20 anni chiamato alle armi in Russia, e poi nei campi di prigionia in Germania. Con la moglie Rita sono in Gambetta con 60 bestie, tra cui 20 cavalli. L'Alpe Gambetta ha un'estensione di 130 ettari, metà pascolo e metà bosco (larici e abeti rossi) nei comuni di Averara e Mezzoldo ad un altitudine che varia dai 1.700 ai 1850 m s.l.m... zona delle piu' famose per la raccolta dei funghi....

Mezzoldo: il colore dei monti
Praticare la passione per la montagna significa coltivare l’amore per il bello. Il desiderio concreto di salire piccole o grandi vette offre a tutti la possibilità di sperimentare l’avventura innata nell’animo umano, esplorare le gioie e i tormenti delle altezze, respirare la serenità... Visto che non ho avuto la possibilità di vedere la mostra dell’artista Giovanni Brambilla al Palamonti, non voglio lasciarmi sfuggire questa occasione. Strada facendo riprendo alcune immagini nel territorio di Mezzoldo.......

Escursioni sui sentieri di Mezzoldo e Madonna delle Nevi: PAGINA 1 - PAGINA 2 - PAGINA 3 - PAGINA 4 - PAGINA 5