Altitudine 1.025 metri s.l.m.
Lat. 45°59'30"48 - Long. 09°36'10"08
Municipio: Tel. 0345.88021
Misure: superficie 9,34
Valle Brembana, 50 km da Bergamo

CusioEscursioni ed itinerari - pag.1


Cusio, Alta Val Brembana
Inserito in un contesto naturalistico di grande spessore, il territorio comunale di Cusio offre un ventaglio invidiabile di opzioni a chiunque voglia soggiornarvi: si va dal trekking, e relative escursioni impegnative, a semplici passeggiate adatte a chiunque voglia passare qualche momento a contatto della natura. Merita menzione anche la chiesa parrocchiale di Santa Margherita, risalente al XV secolo e riedificata nel XVIII secolo, custodisce opere di buon pregio, tra le quali spicca un polittico di Andrea Previtali.....

Nella pineta innevata dei Piani dell'Avaro
Nivo-tour ai Piani dell'Avaro, tra gli abeti carichi di neve, l'alvin con il suo metro professionale ha misurato ben 57 cm di neve fresca (1600 m s.l.m.), un'atmosfera magica sulle Alpi Orobie Bergamasche che ci regalano sempre nuove emozioni!!......

Neve-Tour ai Laghetti Alpini di Ponteranica
In programma c'era un reportage in zona San Marco, ma giunti a Olmo al Brembo all'Alvin gli si e' accesa la lampadina: "andiamo ai Laghetti di Ponternica!".. e cosi' fu. Neve fresca oltre i 1850 m s.l.m. laghetti semi gelati con cielo limpido e vento gelido, specialmente di prima mattina. Partita dunque in questo reportage la misurazione ufficiale del manto nevoso, circa 10 cm di candida............

Al lago Pescegallo dai piani d'Avaro
Gita in famiglia e con l'amico mvalag al lago Pescegallo della val Gerola con partenza dai piani dell'Avaro tramite il passo Salmurano. Giornata con sole spesso oscurato da nubi in transito e con finale umido. Dislivelli modesti e ciclici su una distanza piuttosto estesa. Percorso non difficoltoso anche per i bambini ma da fare con attenzione e concentrazione nei dieci/quindici minuti che precedono il passo di Salmurano per via dello strapiombo a valle. Alcune immagini illustrative della passeggiata cominciando dai conosciutissimi prati dei piani d'Avaro...........

Laghetti di Ponteranica in veste ancora invernale
Giro senza pretese dai Piani dell'Avaro ai laghetti di Ponteranica. Escursione semplice ma appagante per vedere i laghetti di Ponteranica ancora con la veste invernale. I laghetti infatti sono ancora quasi completamente ghiacciati. Alcune immagini della mattinata, partita con un cielo da favola e finita con alcune, purtroppo previste, gocce di pioggia.......

Salita al Rifugio Benigni (2.222 m s.l.m.)
Visto le previsioni per Domenica e il sabato libero decido di salire al rifugio Benigni. Stavolta non sono solo, mio nipote e mio fratello decidono di condividere la gita e vedere come è messo il canalino. Siamo attrezzati con scarponi impermeabili e ramponi, non sò bene lo stato della neve meglio non rischiare. Salendo incontriamo le solite scariche che coprono le vallette la neve non è molta e abbastanza dura ma non c'è stato rigelo notturno............

Ciaspolata Gastronomica al Monte Avaro
Gimmj e Nicola dell'Akja soccorso piste sci, hanno prestato assistenza alla ciaspolata al Monte Avaro organizzata dall'Associazione Kairos Brembo Emotion che ha visto parteciapare piu di 300 persone. I due akjoni muniti di tutto l'occorrente hanno anche improvvisato un mezzo per il trasporto del materiale di soccorso. Alle 10.00 hanno dovuto intervenire su una giovane donna colta da malore e all'inizio del percorso, presso la prima baita. La paziente è stata fatta rientrare albergo Monte Avaro in modo che potesse riprendersi. Hanno poi deciso di sostare presso la partenza per poi chiudere la lunga coda di ciaspolatori. Di seguito alcune immagini scattate presso le baite del percorso dove si potevano assaggiare i prodotti tipici del territorio e alcuni passaggi dove "l'ambulanza" ha fatto sudare i due "muli" di Zogno........

Ciaspolata al Monte Avaro con Tramonto
Oggi vogliamo ripetere alla luce del giorno una bella e rilassante ciaspolata pomeridiana ai piani dell'Avaro dove concludiamo con una merenda al Ristorobie e uno spettacolare tramonto. La bellissima Baita del Carpen degli alpini di Cusio.........

Istantanee di un Tramonto sui Piani dell'Avaro (Cusio)
Con l'ultimo boccone del pranzo ancora in masticazione partiamo col bob alla volta dei Piani d'Avaro. Stavolta mi porto anche "l'attrezzatura" fotografica perchè la velatura che si vede anche a San Giovanni potrebbe dar luogo a bei colori del tramonto. Rispetto a 2/3 settimane fa c'è molta più gente, piste battute ed impianti in funzione. Il tratto battuto alla sinistra del rifugio lontano dagli impianti è un vero spasso con il bob e assimilabili. Oggi ci sono discesisti, fondisti, scivolatori, ciaspolatori, passeggiatori; tutti qui per godersi divertimento e panorami....... Beh, non proprio tutti!.......

Ciaspolata tra prati e baite di Taleggio di Cusio
La prima ciaspolata della stagione sui pascoli innevati di Taec dè Cus... Cusio circa 20 cm di neve fresca... con manto massimo di ben 40 cm sui prati alti, tra belle baite ritrutturate e alberi carichi di neve, con il Pio stamane abbiamo "pestato un bel po' di neve.. ma ne valeva la pena. E' lo stesso trekking-tour che ho fatto questa primavera scorsa con IvanG..........

Dal Pizzo Cusio al Monte Avaro in un mare di nebbia
Periodo tardo autunnale, periodo di strati nebbiosi a quote medio/ basse, e' l'inversione termica, ovvero quel fenomeno per cui la temperatura dell’aria aumenta salendo di quota. Tutto ciò succede perché in condizioni di alta pressione (HP), e quindi con cielo sereno, al suolo il calore viene disperso verso lo spazio formando uno strato freddo. L’assenza di vento e la stabilità della colonna d’aria consentono il permanere dello strato freddo al suolo, che a causa dell’umidità presente raggiunge il punto di saturazione e si forma appunto questo strato nebbioso che stamane si presentava sulla Valle Brembana a quota 1200/ 1400 m s.l.m... un mare di nebbia!! Pubblico alcune immagini sulle tracce ei fungaioli (vero elio.biava!! he), tra il Pizzo di Cusio e il Monte Avaro........

Laghetti di Ponteranica: rosso di mattina la pioggia si avvicina!!!
Finite le ferie, vacanzieri, scarpinatori e turisti sono rientrati nelle citta' e paesi della bassa... e la Montagna si fa silenziosa!! è l'ora degli acchiappa-albe che ritornano in grande stile a riprendere paesaggi orobici. Il duo Pio e valanga partono di buon'ora con gli zaini stracolmi di cavaletti e obiettivi alle ore 5.30 dai Piani dell'Avaro, quasi tutto il tragitto con le pile accese, la temperatura e' ottima e si viaggia belli spediti.... in un'oretta siamo ai laghetti di Ponteranica, tutto il tempo per preparare l'attrezzatura dell'alba delle ore 7.00 circa... un'alba rossa con mai!! rosso di mattina la pioggia di avvicina!!.........

Tramonto dal Monte Valletto... alla ricerca del fresco
Dopo una settimana di assenza dalle scene orobiche per godersi le ferie su altre cime ancora nuove, si ritorna alla base che però è assediata dal gran caldo. così, ritornato dal lavoro e non sopportando più la temperatura infernale sento Claudia e si decide di partire per un tramonto in quota. Si aggrega poi anche Andrea e così componiamo in due minuti un bel trio. Arriviamo ai Piani dell'Avaro verso le 18.00 e poi su per la normale (a parte una deviazione sugli sfasciumi sotto la cima) fino alla vetta del Valletto dove l'aria è tutt'altro che calda e si sta che è una meraviglia! Rimaniamo in vetta più di un'ora e una volta sceso il buio ritorniamo ai Piani da dove torneremo, nostro malgrado, alla calura della Pedemontana.......

Gita coi bambini ai laghetti di Ponteranica
Qualche volta ho visto che sul forum arrivano richieste per escursioni da fare con bambini, così ho pensato di postare questa gita "testata" dai miei due che non sono gran camminatori, a riprova del fatto che si tratta di un percorso agevole. Ho fatto poche foto rispetto al mio solito sopratutto perchè durante il percorso, in ogni caso, badavo bene a dove mettevano i piedi poichè per semplice che sia il sentiero, non è la pista ciclopedonale. Partito da Ca' San Marco, dopo un quarto d'ora circa in direzione del passo Verrobbio, si svolta a sinistra prendendo il sentiero 101 che dapprimna scende un po' per arrivare ai piani dell'acqua nera (un grazioso posticino da pic-nic in vicinanza di un ruscello) e poi inizia a salire nel boschetto di rododentri e pini mughi... e che profumo! .......

Giro ad anello ai Piani dell'Avaro (Cusio)
Sabato veloce giro ad anello con partenza ed arrivo ai Piani dell'Avaro. Alle 6.45 siamo ai Piani nella speranza di prendere quel fresco che in città manca ormai da giorni. Purtroppo però rimaniamo delusi, l'afa e l'umidità sono alte anche ai 1700 m di quota dei piani. Prendiamo la mulattiera e poi il sentiero in direzione del Monte Avaro per poi dirigerci alla bocchetta di Triomen. I miei compagni di viaggio scendono ai Laghetti di Ponteranica. Io faccio un piccolo giro nei dintorni. Rietreremo poi insieme dall'altro versante....

Mountain Bike: Val d'Inferno e Piani dell'Avaro
Altra bellissima escursione del Gruppo Mountain Bike CAI Valserina con partenza e rientro a Olmo al Brembo. Salita verso Valtorta e su fino all'Agriturismo Ferdi in alpe, nella splendida cornice della Valle d'Inferno, discesa e risalita passando dal Colle della Maddalena fino ai Piani dell'Avaro. Discesa tecnica nella prima parte, fino a raggiungere nuovamente il Colle della Maddalena, poi ancora divertenti sentieri fino a Santa Brigida, Cugno e Olmo al Brembo, nostro punto di partenza. Un grazie particolare ai soci di pedalata, sempre presenti!!.....

Piani del Monte Avaro - Laghetti e Monte Ponteranica Occidentale
l trio di fotografi che sfidando le previsioni e la neve ancora presente in abbondanza nei canali e versanti nord oltre i 2100 m con "ravanate" sul traverso del Monte Triomen e lungo il canale per la cima del Ponteranica... ma alla fine la loro ostinazione alla meta prefissa li ha premiati arrivando in vetta (2.378 m s.l.m.) alle ore 19.20. Per fortuna il temporale minaccioso e' sfilato da nord/est a sud/ ovest risparmiando le creste di confine brembane/ valtellinesi . Laghetti di Ponteranica ancora ghiacciati!!! e il tramonto in parte rovinato da coperture nuvolose sulle Alpi Occidentali e Svizzere....

Trekking Tour nei dintorni di Cusio, il colore Orobie nella Valle Averara
Gia' tutto programmato consultando i bollettini meteo che i nostri meteoman orobici (il meglio che il mercato offre..) aggiornano costantemente; le giornate migliori giovedi' e venerdi, poi temporali.. meglio dunque approfittarne. Quello di oggi e' un giro ad anello nei dintorni di Cusio, dove sono in atto le fioriture tardive del tarassaco e del ciliegio. Inizialmente doveva essere un trio, ma il Pio per la prima volta ha rinunciato per impegni vari .. ma si e' aggiunto il paesano IvanG che non si lascia scappare l'occasione prenotando per tempo una giornata di ferie!! Stamane parcheggiata l'auto nella bella piazzetta di Cusio ci saluta di prima mattina il tuttofare del Comune che alla mia domanda, che bei colori che ci sono stamattina, lui rispode... sono i colori Orobie particolari e unici.. inconfondibili......

Sui Piani del Monte Avaro tra Flora e Fauna
Qualche immagine di stamane ai Piani del Monte Avaro, dove spuntano i primi cuscini fioriti nelle crepe rocciose e le marmotte che sono uscite dal letargo invernale... sono arrivato fino al Sentiero 101 delle Orobie, oltre ancora troppa neve e il rischio del traverso per i laghetti di Ponteranica mi ha fatto desistere, ne ho approfittato per qualche scatto sui Piani....

Cusio, Monte Avaro, continua l'aprile nevoso sulle Orobie
Continua a sorprendere questo pazzo mese di Aprile sulle nostre Orobie, e a primavera inoltrata stamane con il Pio abbiamo misurato ben mezzo metro di neve a 1600 m!!! La neve al suolo inzia dal paesino di Cusio, al Colle della Maddalena circa 10 cm e come detto sui Piani dell'Avaro ben 50 cm!! Giornata nuvolosa con nebbie, qualche raggio di sole sul tardi... per un reportage ancora una volta con la "Dama Bianca" protagonista.. E non e' finita qui!! altra neve e' prevista nei prossimi giorni a quote medie.. per la gioia degli sci-alpinisti che vedono prolungarsi la stagione sui canali innevati delle nostre Alpi......

Giro ad anello nella primavera con base ai Piani dell'Avaro (Cusio)
L'intenzione è quella di compiere un giro ad anello. Lasciamo l'auto ai Piani e scendiamo a piedi lungo la strada per i circa 2 chilometri che ci separano dalla curva degli Sciocc. Imbocchiamo il sentiero che porta al Rifugio Benigni ma prima del canalino innevato saliamo verso il passo di Salmurano. Da qui lanciamo uno sguardo veloce alla Val Gerola prima di riprendere il sentiero 101 delle Orobie che ci riporterà in direzione del Monte Avaro per poi ridiscendere al punto di partenza. Bellissima giornata, cielo limpido e terso grazie al forte vento che ci ha accompagnate per tutta l'escursione.....

Periplo sopra i Piani dell'Avaro: Monte Foppa, Mincucco, Ponteranica centrale, Triomen, Valletto, Monte di Sopra, Monte Avaro
Oggi, dopo un lungo periodo di assenza dalle scene orobiche, il grande ritorno di daverdell! Giusto per non farci mancare nulla e dopo aver sentito le previsioni dei nostri meteoman che annunciano una mattinata decente prima della perturbazione prevista per domenica e lunedì, decidiamo di salire ai Piani dell'Avaro per l'alba e poi farci un giretto su qualche cima lì attorno! Così alle 5.45 siamo già in cammino verso il Monte Foppa che raggiungiamo appena prima di un'alba nuvolosa. Decidiamo di "esplorare" il Mincucco che ci manca e che raggiungiamo abbastanza velocemente e senza problemi! Da qui saliamo ai Laghi di Ponteranica e poi la cima del Ponteranica centrale che che raggiungiamo ormai nella nebbia proseguiamo verso la selletta del Triomen e, dalla cresta, ne raggiungiamo la vetta....

Faccia a faccia con il Monte Valletto (2.371 m s.l.m.)
Quest'inverno Avaro di nevicate serie,almeno per i monti ,ci permette però escursioni per noi impensabili il mese di febbraio. Anche ieri escursione in quota... partenza dei piani dell'Avaro con meta i laghetti di Ponteranica passando dal passo Triomen. La neve marcia degli altri giorni, causa afflusso di aria gelida (-8 / - 10°C la minima della notte all'Avaro), è diventata durissima per fortuna circa 80% del percorso è senza neve e dove c'è si cerca di aggirarla... è faticoso camminare su crostoni gelati...

Rifugio Cesare Benigni - Cima Piazzotti - Pizzo di Mezzaluna
La salita al rifugio Benigni in invernale risulta, di solito, problematica per via della grande quantità di valanghe che si staccano dai pendii della Valsarmurano. Già, di solito, ma quest'anno questo problema non esiste affatto visto che i pendii sono in gran parte ricoperti dall'erba! Così, visto che la bella escursione prevista per oggi è rimandata a domani quando le temperature scenderanno un po', con Ser59 si decide di fare una girata di allenamento a questo nido d'aquila orobico Partiamo con i primi......

Alba al Monte Avaro: Tra abeti innevati e moderatori scatenati
La prima nevicata del 2012 che ha lasciato circa 30 cm di neve oltre i 1600 m, un evento raro di questi tempi, percio' si mobilitano ben 4 moderatori del forum che fin dalle prime ore del mattino salgono la strada innevata e ghiacciata per immortalare questo evento dai Piani del Monte Avaro... senza contare il forte vento che ha messo a dura prova gli zebedei dei nostri 4 avventurieri in cerca di sensazioni e divertimento sui pascoli innevati e boschi di conifere in abito invernale.....


Escursioni a Cusio e Monte Avaro: PAGINA 2 ---> - PAGINA 3 ---> - PAGINA 4 --->